Redazione

Concessa la grazia a Patrick Zaki

Concessa la grazia a Patrick Zaki

Patrick Zaki

Il presidente egiziano Abdel Fatah al-Sisi ha concesso la grazia a Patrick Zaki. La decisione a sorpresa arriva il giorno dopo la condanna a 3 anni di galera, dei quali 14 mesi erano ancora da scontare. Zaki era stato portato via martedì dagli agenti in modo abbastanza plateale e, invece, oggi il discusso presidente egiziano ha fatto sapere di avergli concesso la libertà.

La condanna di ieri era frutto di un processo per “diffusione di notizie false”, ovvero per la pubblicazione di contenuti contrari all’azione politica del governo. In particolare, la corte speciale ha condannato Zaki  per alcuni articoli scritti sui social contro la repressione poliziesca durante le proteste anti-governative. La notizia di ieri era stata particolarmente negativa in quanto le sentenze della corte speciale non sono appellabili.

Al-Sisi ha concesso la grazia anche a Mohamed al-Baqer, l’avvocato di Alaa Abdel Fattah, il più noto prigioniero politico egiziano

Su Facebook un componente del Comitato per la grazia presidenziale egiziano, Mohamad Abdelaziz, ha scritto: il “Presidente Abdel Fattah al-Sisi (…) usa i suoi poteri costituzionali ed emette un decreto presidenziale che concede la grazia a un gruppo di persone contro le quali sono state pronunciate sentenze giudiziarie, tra cui Patrick Zaki e Mohamed El-Baqer, in risposta all’appello del Consiglio dei segretari del Dialogo Nazionale e delle forze politiche”.

Condividi

Sullo stesso argomento